It rains noise (poem)*

8 12 2014

Here there is the english translation of one of my poems titled IT RAINS NOISE (PIOVE RUMORE) so that also my not italian friends can understand its meaning. And thanks to the blogger Aurore, below the english version there is also its french translation IL PLEUT DU BRUIT!  Enjoy, EJS

Screenshot_2014-12-08-15-17-08

Screenshot_2014-12-08-15-15-34

Annunci




Piove rumore

6 12 2014

image

Piove rumore!  Speriamo che presto esca fuori l’arcobaleno!  ūüôā Buon weekend Amici! EJS





Nuovo riconoscimento nel nome di Tarkovskij*

26 11 2014

mariosoldatiQualche giorno fa a Torino il mio lavoro su Andrej Tarkovskij ha ricevuto l’attenzione della Giuria dell’insigne Premio letterario “Mario Soldati” organizzato dal prestigioso Centro Pannunzio ed √® arrivato tra le opere finaliste ricevendo un riconoscimento e le congratulazioni della Presidentessa, la Professoressa Cala Zullo Piccoli. La cerimonia di premiazione √® stata emozionante e ho dedicato questo nuovo traguardo proprio ad Andrej Tarkovskij, a cui viene dato sempre troppo poco risalto. Come mi ha detto la Professoressa al momento della consegna del riconoscimento, Tarkovskij √® un vero mito. Il suo, il mio e quello di tanti. Molti hanno manifestato l’interesse di visionare il mio lavoro ed √® per questo che ho deciso di mettere a disposizione il PDF del lavoro che ho fatto cos√¨ chi ne ha il piacere pu√≤ leggerlo comodamente a casa. Per visualizzarlo potete cliccare sul seguente link:

FILE PDF del lavoro su Tarkovskij di Enrico James Scano

premiazionePannunzio

Il momento della premiazione. Stretta di mano con la Professoressa Carla Zullo Piccoli “Tarkovskij √® uno dei miei miti” ha detto ūüôā





TEMPI MODERNI* Il mio libro

26 11 2014

tempi_moderniSalve amiche e amici di WordPress. Oggi Vi scrivo per presentarvi una novit√† che mi riguarda e che mi sta molto a cuore: la pubblicazione del mio primo libro. Si ¬†tratta di una piccola raccolta di parte della mia produzione letteraria intitolata TEMPI MODERNI. Sono racconti e poesie di vario genere. Come ho scritto nella prefazione del libricino, sono racconti ai tempi della crisi, sia economica che morale. Con uno occhio sul passato e uno sguardo verso il futuro, racchiudono la ¬†sottile speranza che qualcosa possa sempre essere fatto per migliorare la nostra esistenza, quella degli altri e del nostro pianeta. La cosa che mi fa pi√Ļ piacere √® che cominciano ad arrivare le prime recensioni sul libro e sono molto positive. Ra bolas, che io non conosco, su Google plus ha parlato di originale raccolta di poesie e di spiazzanti racconti brevi dal titolo azzeccatissimo. ¬†Martina ha detto che √® semplice e intenso. Cristina l’ha definito ¬†un gioco di equilibri, al sapore di passato e di futuro. ¬†Disponibile sia come e-book (ordinabile su tutte le principali piattaforme digitali al costo di 3,49 euro) o in formato cartaceo da IBS, Youcanprint.it, Amazon CBS libri e tante altre, al costo di 8 euro con tempo di consegna stimato in 2 settimane. Non si trova materialmente nelle librerie ma bisogna sempre ordinarlo.

Spero di ricevere presto altre impressioni e giudizi sul gradimento o meno di un racconto piuttosto che un altro e di sentire i vostri pareri, se ne avrete voglia. Ora mi so occupando della promozione e della  distribuzione anche in vista del Natale, potrebbe essere una simpatica strenna natalizia per gli amici e parenti. Una lettura semplice e scorrevole e per niente pesante. A presto con ulteriori aggiornamenti! EJS





Le ultime luci d’estate

12 11 2014

tramontoHo visto morire le ultime luci dell’estate.
Si sono tuffate nel mare.
Mi sono risvegliato che era autunno.
√ą caduta la prima foglia dal ramo.
EJS – Ottobre 2014





Sonetto del gatto guerriero – (EJS 2014)

10 11 2014

gatto

Sonetto del Gatto guerriero

Il bel gatto sovrappeso

riposava stanco all’ombra del limone

e riparato dall’estivo solleone

sonnecchiava senza fiato, giacendo disteso.

L’occhio socchiuso, non parve sorpreso

quando il diffidente e prudente lucertolone,

veloce veloce tra la vegetazione,

scomparve alla sua vista, felice ed illeso.

Poi si alzò un vento leggero

che rinfresc√≤ l’afosa giornata

regalando a tutti un sollievo sincero.

Quasi al gatton non parve vero

questo ossigeno che, dopo una sola boccata,

lo rese di nuovo – povere prede – un vero guerriero!

EJS 2014





A Stefano

1 11 2014
stefano

Stefano, il nostro mitico Tangimax ‚̧ ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬† ¬†Sempre nei nostri cuori

Oggi voglio ricordare un amico che purtroppo non c’√® pi√Ļ. Sono passate solo due settimane (sembra un secolo) da quando un incidente stradale se l’√® portato via assieme a un altro giovane uomo alla fine di quella maledetta domenica sera d’ottobre che era stata molto¬†estiva e piacevole ma che poi ha avuto quel tragico epilogo che non avremmo mai voluto. Lo shock √® stato immenso e ancora non ci siamo ripresi da questo grande lutto. Siamo increduli. √ą veramente un momento difficile. ¬†Il nostro amico si chiamava Stefano e la sua scomparsa √® stata pianta da centinaia di persone. Perch√© Stefano non solo era una persona veramente fantastica ma era anche un bravissimo istruttore di fitness e palestra, molto conosciuto in zona e amato da tutti per quel suo carattere solare e sorridente alla vita. Era sempre disponibile con tutti, affettuoso, allegro, aveva una parola e attenzioni verso chiunque, si informava spesso sulle novit√† delle nostre vite, sui nostri successi e sulle nostre difficolt√†. E si faceva spesso carico persino dei problemi altrui. Il suo ruolo non era quindi solo del semplice istruttore di palestra che ti segue nell’allenamento, era molto di pi√Ļ. Per molti era un vero e proprio confessore e dispensatore di consigli, un fratello maggiore, un padre. Ogni volta che mettevo piede in palestra (la sua seconda casa, o forse proprio la prima vista la sua immensa passione per lo sport), mi guardavo intorno e sentivo che tutti lo chiamavano a s√©: St√®! St√®! Puoi venire qui? Ti devo dire/chiedere una cosa!¬†Ognuno lo voleva un po’ per s√©. Tutti desideravano un suo cenno e la sua approvazione. La stima e l’affetto che si provavano per lui erano veramente tangibili, sotto gli occhi di tutti.

Stefano c’era sempre per chiunque. Aveva dei nomignoli per tutti tipo Ninetto o Ciccio e lui stesso era Stefano Tangimax. I suoi allievi li chiamava i suoi Tangini. Ora fa tanto male pensare che all’improvviso lui non ci sia pi√Ļ qui con noi. Si pu√≤ dire di tutto ma la verit√† √® che in questi casi non c’√® veramente nessuna consolazione. Non ci sono davvero parole. La sua mancanza si fa sentire tanto. Una persona cos√¨ speciale non doveva andarsene cos√¨ presto. La palestra sembra vuota senza la sua presenza e la sua voce allegra. E sicuramente anche la sua casa sembra cos√¨ a sua moglie e alla sua famiglia. Tutti noi ci immaginiamo che lui ci stia guardando mentre ci alleniamo. Che in qualche modo ci guidi.

Avant’ieri sono andato a trovarlo al cimitero. √ą stato straziante tornare l√¨ e vedere la sua foto su quella lapide. Fa davvero molto senso. A tutti noi sembra irreale. Sembra impossibile sia successo veramente. Ripeto, non ci sono davvero parole ma solo tanto, tanto dolore. Siamo tutti inconsolabili e si cerca di farsi forza gli uni con gli altri. Ma √® difficile. Come ha detto giustamente uno dei suoi pi√Ļ grandi amici, a volte fingere di sembrare forti non √® sufficiente.

Ho deciso di scrivere questo post per ricordarlo e per dire a tutti quelli che non lo conoscevano che persona splendida era. Su Facebook chi gli era molto vicino ha aperto una pagina dedicata a lui dove tutti noi giornalmente gli scriviamo messaggi come se gli stessimo parlando ancora e dove condividiamo la sua musica preferita e i nostri pensieri con lui. Ancora una volta Stefano ha fatto un piccolo miracolo.¬†√ą riuscito ad avvicinarci tutti, noi tutti giovani frequentatori della palestra.¬†Ora ci vogliamo tutti pi√Ļ bene anche tra di noi e lui √® e sar√† il nostro denominatore comune.

Cliccando su questo link -> ¬†Addio a Stefano, l’istruttore amato da tutti¬†<-¬†chi lo vuole¬†pu√≤ leggere un piccolo articolo che Casteddu online, un giornale locale di Cagliari, gli ha dedicato per ricordarlo.

Per lui io invece ho scritto una poesia che ho intitolato RUGHE e che posto qui sotto:

RUGHE – Scritta per Stefano e dedicata a Stefano e a tutti i nostri cari che non ci sono pi√Ļ:

Una nuova ruga

è spuntata oggi sul nostro viso.

Una nuova ruga,

adesso che non ci sei pi√Ļ.

Segue la scia delle lacrime

versate per la tua triste partenza.

Sarà il segno del tuo ricordo

che ci farà compagnia,

che sopperirà alla tua assenza.

Ritroveremo quel sottile solco

in tutti gli sguardi di chi ti ha conosciuto,

accanto alla luce che ci hai donato,

in quella mano che ci hai teso.

Da ora in poi vivrai in tutti noi

e quella ruga si farà sorriso.

Ciao Stefano, ti vogliamo e ti vorremo per sempre bene! Non scorderò mai la prima cosa che mi hai detto anni fa il giorno che ci siamo conosciuti: Enrico, hai una stretta di mano potentissima! Depone bene a tuo favore!!

Ti stringo ancora forte, St√®. Sei sempre nei nostri pensieri e ti ricorderemo sempre con un sorriso. ‚̧

Enrico








Silva Avanzi Rigobello

I tempi andati e i tempi di cottura

Serenamente Inquieta

Vita vergata e raccontata "vero su bianco"

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Da sempre vibra dentro Amore

tuttavia, la Poesia

Misky - Andrea Ibba Monni

Attore e spettatore di una vita tra palco e realtà

Carlo Galli

Parole, Pensieri, Emozioni.

....all i want to....

LETIZIA CURSIO

Sogno Australiano - Australian Dream

Un salto, forse un tuffo. Sperando di poter tornare...

TUTTOLANDIA

"...il posto che mi piace si chiama mondo..."

Marisa Cossu

"Vola alta parola"

adriano porqueddu

journalist, tv presenter, communication consultant. official website

giuseppecartablog.wordpress.com/

SANTANDER è in arrivo!

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

Wanted One Dollar

Di tutto e di meglio... Un contenitore che va alla ricerca di notizie!

Sara Usai

Art...eggiando

diLetti e riLetti

La sola nazione che conti: la letteratura

ladimoradelpensiero

La lettura é il viaggio di chi non puó prendere un treno. (Francis de Croisset)

Tra le righe

pensieri, parole, pagine, emozioni

L'AlTrO (lato)

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

La tana di Corniola

Appunti di viaggi interiori in continenti ancora da esplorare, riflessioni, cambi di umore e ricerca di sé in un luogo di odori familiari e colori lontani.