Tramonto ai confini del mondo

31 07 2013

IMG_1778

Annunci




Quest’estate

31 07 2013

Quest’estate ho visto un tramonto ai confini del mondo.
Su una spiaggia ho visto uomini nudi col loro membro al vento.
Al chiaro di luna ho visto una prostituta che, come una star, ballava la lap dance sul palo del cartello dell’attraversamento pedonale.
Ho visto un gatto impaurito che si nascondeva.
Ho visto un gatto coraggioso che si mostrava.
Ho visto uno sposalizio in calzoni corti.
Ho visto delle lanterne liberate nel cielo notturno.
Ho visto i rumori della città.
Ho visto il sudore dei quaranta gradi.
Ho visto la pelle d’oca del temporale.
Ho visto un padre che piangeva.
Ho visto il sorriso degli amici.
Ho visto un sole abbagliante.
Ho visto il buio,
ho visto.

EMS






Paesaggio da “Mille e una notte”

27 07 2013

mecca

Non sembra un posto uscito dalle favole? Non per niente la patria è quella di  “Mille e una notte”.  Avete capito che città è?  Si tratta di La Mecca. Non è fantastica? Io non credevo che La Mecca fosse così. Cosa ne pensate? Io la visiterei molto volentieri!  EMS





Ancora su “1984”: monologo sul Bipensiero dal film “The detachment”

27 07 2013
la locandina del film

la locandina del film

Manco a farlo apposta, ieri ho visto il film “The Detachment” (Il distacco) ed è saltato nuovamente fuori un importante riferimento al libro “1984” di George Orwell.  Nel film, Adrien Brody nei panni del Prof. Henry Barthes  fa uno splendido monologo ai suoi studenti  per spiegar loro  cosa sia ai giorni nostri  il BIPENSIERO (il double-thinking)  e come difendersi da esso.  Il segreto? Leggere, leggere, leggere!

Il MONOLOGO:

Come si riesce a immaginare qualcosa se le immagini ci vengono costantemente fornite da altri? Chi di voi ha letto “1984”? Cosa è il bipensiero? Bipensiero significa avere due pensieri opposti contemporaneamente e credere che entrambi siano veri. Significa credere scientemente a delle bugie pur sapendo che sono tali. Un esempio tratto dalla nostra vita quotidiana:  – > devo essere carina per essere felice = ho bisogno della chirurgia per essere carina e devo per forza essere magra, famosa e alla moda. In quest’epoca l’immagine della donna è ridotta a un oggetto di consumo: prostitute, corpi da scopare, da picchiare, da comprare, da scegliere.  Ragazzi!! È l’Olocausto del marketing !!! Ogni minuto della nostra vita, 24 ore su 24, le entità del potere lavorano sodo per annientarci il cervello !!! E allora? per difendere la nostra identità e preservare i nostri processi mentali dall’assimilazione passiva di un mare di  merdose idiozie, la sola cosa da fare è leggere, per stimolare l’immaginazione e la libertà di pensiero e coltivare la nostra coscienza secondo il nostro sistema di credenze.  Fidatevi:  l’unico modo per sopravvivere è poter preservare la nostra mente!





Chi è Tarkovskij

27 07 2013
tarko

Andrej Tarkovskij 1932-1986

Tarkovskij. Andrej Tarkovskij. Questo nome a molti di voi non dirà nulla. Ad altri invece evocherà una bella serie di film d’autore, oltre che una filosofia di arte e vita.  Andrej Tarkovskij è un regista russo, anzi lo era. Perché purtroppo è mancato nel 1986 a causa di un male incurabile. Ma ha lasciato una cospicua eredità artistica. In questo periodo mi sto occupando della sua filmografia. Chi tra di voi lo conosce non avrà sicuramente dimenticato “Rublev”, “Solaris”, “Stalker”, “Lo Specchio”, “Sacrificio” e “Nostalgia”.  Sto compilando una tesi su una delle sue opere e sui suoi ideali artistici per cui ogni tanto vi annoierò (ma mica tanto) con curiosità e aneddoti di questo originale regista che aveva una visione del mondo molto simile alla mia.  Proprio ieri ho visto una video-intervista a uno dei suoi più stretti collaboratori (e amici) e mi sono commosso. Era un uomo che aveva ancora tanto da dare. Una persona molto profonda e molto triste. Era infatti un artista in esilio. La Russia gli aveva posto dei pesanti veti per quanto riguarda la produzione e la proiezione dei suoi film sia in patria che all’estero. Così Tarkovskij aveva dovuto auto-esiliarsi per non incorrere in quella assurda censura che gli avrebbe tagliato le gambe dal punto di vista professionale. Si era trasferito a vivere in Italia, stringendo amicizia con numerosi intellettuali e maestranze nostrane, tra i quali il grande Tonino Guerra.  La sua famiglia, però, era dovuta rimanere in Russia e questo lo faceva soffrire tantissimo. Io mi sto occupando proprio di “Nostalgia”, il film dell’Esilio, il primo dei suoi film girati fuori dalla Russia. “Nostalgia” è girato proprio in Italia, tra la Toscana e il Lazio.  Uno dei set principali è Bagno Vignoni, presso il bellissimo scenario della Vasca di Santa Caterina. E poi ancora la Chiesa di Monterchi, nelle campagne senesi, dove si trova il dipinto di Piero della Francesca della “Madonna del Parto”.  E Roma. Il film è sicuramente autobiografico. Il protagonista della storia rappresenta il regista stesso, i dolori e i valori sono i suoi.  Vi racconterò di lui e della sua vita nei prossimi articoli. Tarkovskij mi accompagnerà per un po’ di mesi. Un vero Maestro.  EMS





Il “contornismo metafisico” di Francesco Ferrulli

27 07 2013

La mia nota critica sulle splendide e originali opere del pittore Francesco Ferrulli e il suo “Contornismo metafisico” dal sito http://www.ferrulliarte.it/contornismo-metafisico/                    Recensione presente anche sul sito di Art & Co Gallery: http://www.artcogallerie.it/wp/galleria-artisti/francesco-ferrulli/

ferrulli








Silva Avanzi Rigobello

I tempi andati e i tempi di cottura

Serenamente Inquieta

Vita vergata e raccontata "vero su bianco"

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Da sempre vibra dentro Amore

tuttavia, la Poesia

Misky - Andrea Ibba Monni

Attore e spettatore di una vita tra palco e realtà

Carlo Galli

Parole, Pensieri, Emozioni.

....all i want to....

LETIZIA CURSIO

Sogno Australiano - Australian Dream

Un salto, forse un tuffo. Sperando di poter tornare...

TUTTOLANDIA

"...il posto che mi piace si chiama mondo..."

Marisa Cossu

"Vola alta parola"

adriano porqueddu

journalist, tv presenter, communication consultant. official website

giuseppecartablog.wordpress.com/

SANTANDER è in arrivo!

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

Wanted One Dollar

Di tutto e di meglio... Un contenitore che va alla ricerca di notizie!

Sara Usai

Art...eggiando

diLetti e riLetti

La sola nazione che conti: la letteratura

ladimoradelpensiero

La lettura é il viaggio di chi non puó prendere un treno. (Francis de Croisset)

Tra le righe

pensieri, parole, pagine, emozioni

L'AlTrO (lato)

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

La tana di Corniola

Appunti di viaggi interiori in continenti ancora da esplorare, riflessioni, cambi di umore e ricerca di sé in un luogo di odori familiari e colori lontani.